LINGUA
 
 
SKIP INTRO

News

  • Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2013 - Frigerio sotto i riflettori.

    Al via dal 28 agosto sino al 7 settembre la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2013. La Frigerio allestirà gli spazi più glamour della biennale affascinando gli ospiti della rassegna assieme ad un prestigioso partner di calibro internazionale.Presenteremo in escusiva per Venezia, due assolute anteprime mondiali per la terrazza lounge della biennale. Volumi, superfici e scenari Già...

    Read more >>
  • Cinema 2012 - Roma. Frigerio e il Festival Internazionale del Film di Roma.

    Dal 9 al 17 novembre, dopo il successo di Venezia, saremo presenti al Festival Internazionale del Film di Roma, con una magnifica installazione, ad ospitare il parterre di artisti, vip e cineasti ospiti della rinomata rassegna cinematografica. Visitando il nostro profilo FaceBook, potrete ricevere aggiornamenti e visionare foto e video della manifestazione.

    Read more >>
  • Frigerio per la Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia 2012.

    Dal 29 agosto 2012 Le Eccellenze si incontrano per la Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia. Sotto i riflettori l'inconfondibile design Frigerio, in bella mostra, presso il Lancia Cafè, all'interno della Rassegna Cinematografica più antica e rinomata del mondo.  Lo stile e la tecnologia Frigerio... ABSOLUTELY MADE IN ITALY.

    Read more >>
  • Pitti Immagine Uomo sceglie Flap

    Pitti Immagine Uomo sceglie Flap per l'evento del 9 gennaio 2012 presso Palazzo Vecchio a Firenze. Seguici su Facebook ed Archilovers per visualizzare le immagini del progetto!

    Read more >>

Video

La Storia

C’era una volta una piccola scheggia di acciaio ... la scheggia aveva tutto il futuro davanti a sé e poteva decidere cosa fare da grande. Molte sue simili, più feroci ed aggressive, decidevano di diventare proiettili per seminare dolore o bisturi per incidere in profondità, ma la nostra piccola scheggia aveva nel suo cuoricino freddo e lucente un grande sogno: costruire un castello senza finestre e porte, dove l’aria e la luce avrebbero danzato insieme per sempre e dove il vento sarebbe entrato lievemente solo per muovere, come ali di farfalla, tende diafane e leggere. Chiese, quindi, la piccola scheggia al grande Fabbro di essere trasformata in DADO con tanto di corazza d’argento e facce a specchio su cui il sole avrebbe potuto riflettere. DADO aveva saputo, da alcuni trucioli di alluminio, di una città sull’acqua i cui palazzi avevano facciate di merletto e finestre come corridoi fra il presente e il passato. Dominava questa magica città un grande leone alato. DADO decise che quello sarebbe stato il luogo dove costruire il castello. Partì subito e visse un’avventura straordinaria: ammantato nella sua corazza argentea si trovò su un grande tappeto rosso appoggiato su un frammento di terra galleggiante; intorno a lui tantissime persone sorridenti e belle; una miriade di fotografi scattavano foto senza fermarsi; anche DADO fu fotografato, era bellissimo, un piccolo romantico cavaliere con un grande sogno. “È qui che costruirò il mio castello”. Convocò allora un piccolo e metallico esercito formato da altri dadi, bulloni, aste, anelli, viti e quant’altro e comunicò il sogno che aveva deciso di realizzare ... Ci fu uno sferragliare giocoso ed assordante; il piccolo esercito esultante non vedeva l’ora di poter cominciare. “Da oggi voi sarete l’esercito DADOADA!!” disse tutto fiero DADO; poi guardò un po’ timoroso verso il grande leone alato e si accorse che la maestosa fiera gli stava facendo l’occhiolino muovendo regalmente le grandi ali ...